Rinnovamento nello Spirito Santo - Piemonte e Valle d'Aosta

Giornata del Ringraziamento - Diocesi di Torino
11 Marzo 2012, Torino
 
 
 

Domenica 11 Marzo 2012, presso il Salone Convegni dell’Arcidiocesi di Torino, in Via Val della Torre n°3, ha avuto luogo la Giornata Diocesana del Ringraziamento dei gruppi e delle comunità del Rinnovamento nello Spirito presenti nella Diocesi di Torino.

Tema della giornata : “ NON AVRAI ALTRO DIO ALL’INFUORI DI ME”, comune a tutti gli eventi del Rinnovamento che avranno luogo fino all’8 Settembre, data dell’evento “10 PIAZZE PER 10 COMANDAMENTI”.

E’ stata una giornata di festa, in cui Gesù, come sempre, ha compiuto grandi meraviglie, rivelandoci tutto il suo amore e la sua misericordia.

Essendo nell’Anno Giubilare per il 40° Anniversario della nascita del Rinnovamento nello Spirito in Italia, è stata fatta memoria degli inizi dei primi gruppi e delle prime comunità nella città di Torino.

 
 

 

 

La giornata inizia con l’accoglienza, momento di gioia, in cui la famiglia del Rinnovamento si ritrova per far festa. Incontro, scambi di sorrisi e di abbracci tra fratelli, con tanto desiderio di lodare insieme il Signore.

Quindi la preghiera comunitaria, nel corso della quale, il Signore ha detto :

Un ramoscello io prenderò dalla cima del cedro, dalle punte dei suoi rami lo coglierò e lo pianterò sopra un monte alto, imponente; lo pianterò sul monte alto d’Israele. Metterà rami e farà frutti e diventerà un cedro magnifico. Sotto di lui tutti gli uccelli dimoreranno, ogni volatile all’ombra dei suoi rami riposerà.”

 
 
 

Dopo la preghiera comunitaria, abbiamo accolto Gesù per vivere insieme il Roveto Ardente (guidato dalla comunità SS. Eucaristia), momento di adorazione, di ringraziamento e di intercessione per la Chiesa e il mondo.

La mattinata si è conclusa con la testimonianza di Padre Mimmo Lovera e dei figli di Serafina Ricca.

Sono stati momenti di grande emozione, soprattutto per i più anziani, che sono stati i pionieri e hanno vissuto le esperienze dei primi anni del Rinnovamento in Piemonte e Valle d’Aosta.

Il ministero di musica e canto, a cui va un particolare plauso, con la scelta ispirata di alcuni canti della prima ora, come: “La fornace non temere”, ha suscitato grandi emozioni, in particolare negli anziani che, con le mani alzate e il viso radioso, danzando, lodavano Dio nella gioia. È seguito un tempo di invocazione dello Spirito Santo sui testimoni dell’inizio presenti in sala e anche su quelli rimasti a casa per malattia, a cui il Signore da donato le seguenti Parole: Ezechiele 17, 22-24; Isaia 4, 2-3a; Ebrei 10, 32-35.

 

 

 

Dopo la pausa pranzo, è stata la volta delle testimonianze da parte delle comunità.

Ha iniziato la comunità della SS. Eucaristia: Antonietta, Filippo Boidi e Rosanna Malaspina che hanno dato la loro personale testimonianza. Ha fatto seguito la testimonianza della Comunità di Gesù con Maria Tortonese che, con l’ausilio di alcune diapositive, ha ricordato, facendoceli rivivere, tanti momenti salienti del cammino del nostro movimento. Infine Enrico Versino ha illustrato il cammino e l’attività della comunità Magnificat.

Dopo le testimonianze delle comunità, abbiamo vissuto un breve, ma intenso, simposio di guarigione e liberazione.

Qualsiasi parola sarebbe inadeguata per descrivere ciò che il Signore ha operato in questo momento di grazia. Ci siamo sentiti avvolti dall’amore misericordioso di Gesù, mentre lacrime di gioia e di liberazione solcavano il viso di tanti fratelli e di tante sorelle.

 
 

La Celebrazione Eucaristica, culmine della festa, presieduta dall’Arcivescovo S.E. Mons. Cesare Nosiglia e concelebrata da Padre Mimmo Lovera e Don Attilio Giovannini ha concluso la giornata diocesana di ringraziamento.

Nel corso dell’omelia, l’Arcivescovo, oltre a spezzare paternamente la Parola, ha incoraggiato tutti i presenti, dimostrando apprezzamento per il cammino e meritata stima per la coordinatrice diocesana.

Rivolto ai giovani, li ha esortati ad un cammino di evangelizzazione e li ha invitati ad un incontro che terrà con tutti i giovani della Diocesi di Torino il 31 Marzo 2012.

 

 

 

Al termine, tutto il popolo di Dio fa ritorno a casa, ripieno di Spirito Santo, con un grande desiderio di ritrovarsi ancora e presto per vivere altri momenti di festa insieme con Gesù.